Genova, spie hi tech contro gli abusi nei parcheggi dei disabili

Pubblicato il 25 ottobre 2011 14:26 | Ultimo aggiornamento: 25 ottobre 2011 14:49

GENOVA, 25 OTT – Stop ai 'furbetti' che parcheggiano nelle zone riservate ai disabili. Cento 'stalli' di sosta auto per disabili in centro a Genova saranno attrezzati con sensori Telecom Italia e collegati al centro di controllo della Polizia municipale cosi' da poter sanzionare chi vi parcheggia senza diritto. L'innovativo progetto del Comune di Genova, unico a livello italiano, per il sostegno alla disabilita' e la disciplina della sosta auto, e' stato presentato stamani a Palazzo Tursi dal sindaco Marta Vincenzi insieme all'assessore alla Citta' Sicura Francesco Scidone.

Sono 3.300 i pass auto elettronici gia' a disposizione dei disabili a Genova per parcheggiare nelle aree di sosta attrezzate. Il progetto sara' probabilmente esteso agli 8 mila disabili genovesi e potra' diventare un modello a livello regionale e nazionale. Appositi 'pass spia' istallati sulle auto e annegati nell'asfalto dei park indicheranno in tempo reale alla Polizia municipale chi sosta senza diritto nei parcheggi per i disabili attivando l'intervento del vigile urbano. A settembre 2011 sono stati 240 i tagliandi ritirati a Genova per falsi disabili in auto.