Genova. Torna a casa con 3 bimbi e trova ladri armati

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Novembre 2015 12:09 | Ultimo aggiornamento: 16 Novembre 2015 12:09
Genova. Torna a casa con 3 bimbi e trova ladri armati

Genova. Torna a casa con 3 bimbi e trova ladri armati

GENOVA – Entrare dentro la propria casa e trovare i rapinatori armati. Questo è accaduto ad una donna nel quartiere Sant’Ilario di Genova il 15 novembre. Alessandra è tornata a casa con il figlio e due amichetti del bimbo proprio mentre i rapinatori, armati di spranghe e bastoni, stavano tentando di scassinare la porta d’ingresso e la finestra della villetta dove vive con il marito Marco Marsano.

Edoardo Meoli sul Secolo XIX scrive che la donna, che stava rientrando a casa per cena la sera di domenica, si è spaventata ritrovando i malviventi armati davanti la propria casa, ma fortunatamente i ladri sono fuggiti:

“«È stato terribile e per fortuna i malviventi hanno scelto di andarsene e rinunciare – ha raccontato la donna, che al momento dell’incontro con i ladri aveva con sé il figlio con due amichetti di quest’ultimo – avevano in mano spranghe e bastoni; avrebbero potuto colpirci».

Il solo pensiero, naturalmente, fa rabbrividire. E spaventa l’intera comunità di residenti di Sant’Ilario Alta: gente che presidia la collina, sentendosi però sempre più abbandonata. Da oltre mezzo secolo attendono una strada; da un paio d’anni non hanno quasi più l’illuminazione pubblica: «E i ladri ovviamente lo sanno – aggiunge Marco Marsano, che fa l’autista Amt e al momento dell’episodio si trovava al lavoro (è anche delegato sindacale per Orsa) – dove abitiamo noi, in Crosino Ginnaro, l’illuminazione pubblica c’è ma le lampadine si bruciano e nessuno le cambia. Noi abbiamo creato un sistema di illuminazione privato che raggiunge anche la strada pedonale. Ma è chiaro che il faretto di casa nostra non basta»”.