Genova, treno deragliato ad Andora: partenza della chiatta domenica mattina

di redazione Blitz
Pubblicato il 21 febbraio 2014 17:31 | Ultimo aggiornamento: 21 febbraio 2014 17:32
Il treno ad Andora

Il treno ad Andora

GENOVA – Potrebbe partire domenica mattina, quando le condizioni meteomarine dovrebbero permettere una navigazione in sicurezza, la chiatta allestita dalla ditta “Vernazza” di Genova per la rimozione via mare del treno deragliato ad Andora il 17 gennaio. Lo indica, durante un sopralluogo sulla struttura, uno dei responsabili della ditta Vernazza di Genova, Gianluca Dodero.

“Un’operazione particolarmente complessa in quanto – ha detto Dodero – su una chiatta e via mare. Tuttavia abbiamo allestito un ‘bacino galleggiante’ con cinque autogru telescopiche di ultima generazione, omologate per questo genere di interventi”. Tra le gru, che saranno impegnate nell’intervento, le due più grandi hanno una portata di 800 e 400 tonnellate che solleveranno prima il locomotore e, successivamente, il vagone passeggeri (rispettivamente del peso di 90 e 45 tonnellate). Le altre tre gru serviranno per garantire l’operatività agli addetti della Vernazza. Per raggiungere l’area operativa saranno necessarie tra le 12 e le 15 ore di navigazione e, una volta raggiunto lo specchio acqueo davanti alla linea ferroviaria inizieranno le delicate operazioni di ormeggio che dovrà garantire la massima stabilità per consentire poi le operazioni di sollevamento.