Genzano, esplode palazzina nella notte: due feriti, 12 famiglie sgomberate

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 ottobre 2018 9:04 | Ultimo aggiornamento: 14 ottobre 2018 11:19
Genzano, esplosione in palazzina: 2 feriti e 12 famiglie sgomberate

Genzano, esplode palazzina nella notte: due feriti, 12 famiglie sgomberate

ROMA – Un appartamento al primo piano di una palazzina è esploso poco dopo la mezzanotte del 14 ottobre a Genzano, vicino Roma. Due persone sono rimaste gravemente ferite e 12 famiglie sono state allontanate dalle loro case dai vigili del fuoco, polizia e carabinieri intervenuti sul posto.

Secondo una prima ricostruzione, a provocare l’esplosione sarebbe stata una fuga di gas proveniente da una bombola. La deflagrazione è stata violenta e gli infissi dell’abitazione sono stati sbalzati in strada, danneggiando alcuni veicoli. All’interno dell’appartamento c’erano un uomo di 47 anni e una donna di 41 anni che sono stati soccorsi e trasportati in ospedale in codice rosso.  Dalle prime informazioni, tra i feriti dell’esplosione avvenuta nell’appartamento di Genzano ci sarebbe Alessandro Abbatini, figlio dell’ex calciatore della Roma Bruno morto a marzo del 2017. 

L’appartamento è stato posto sotto sequestro e i vigili del fuoco hanno dichiarato inagibile tutto l’edificio. Per questo motivo 12 famiglie sono state sgomberate, per un totale di 27 condomini che sono stati accolti in strutture ricettive del comune.