Gf, Kevin Ishebabi: insulti razzisti al concorrente padovano

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 Ottobre 2015 12:38 | Ultimo aggiornamento: 2 Ottobre 2015 12:40
Kevin Ishebabi

Kevin Ishebabi

PADOVA – Kevin Ishebabi – ragazzo di colore, studente e modello di professione a Milano – è il nuovo concorrente del Grande Fratello. Mamma di Villanova di Camposampiero e papà della Tanzania, Kevin è nato all’ombra del Santo 23 anni fa, è cresciuto a Padova (quartiere San Bellino) e si è diplomato al liceo scientifico Curiel. Dopo il suo ingresso nella casa del Grande Fratello, dove si è presentato descrivendosi come padovano doc, però su Facebook in molti lo hanno insultato per le sue origini, come racconta il Corriere del Veneto.

“Padovano doc? Di origine cioccolatina”. E poi «El xe nero come el carbon» con chi invoca interventi di leghisti e perfino del sindaco di Padova Massimo Bitonci. È la reazione, sopra ogni misura, del popolo del web all’ingrasso nella casa del Grande Fratello numero 14 di Kevin Ishebabi. A scatenare gli strali a sfondo razzista di chi commenta le notizie in internet, è stata la descrizione di Kevin, quel «padovano doc» che minerebbe la bandiera di padovanità assoluta. Perché Kevin è un ragazzo – studente e modello di professione a Milano – di colore. Mamma di Villanova di Camposampiero, papà della Tanzania, Kevin è nato all’ombra del Santo 23 anni fa, è cresciuto all’Arcella (quartiere San Bellino) e si è diplomato al liceo scientifico Curiel. Lo stesso pedigree di molti padovani della sua età. Però sul colore della sua pelle, la platea di internet si divide. C’è chi è a favore re tanta di spiegare che «non c’è una razza padovana» o che per essere padovani «il requisito è nascere a Padova» e chi invece ci va giù pesante. «Vi sembra padovano?», si chiede qualcuno. «Padovanissimo», ironizza qualcun altro. «Importato, semmai», si sottolinea. «Boh, mi me par negro», fa notare un altro ancora. «È di Padova sud».