Ghanese colpito dal poliziotto a Roma Termini: cade per lui l’accusa di tentato omicidio

di redazione Blitz
Pubblicato il 23 Giugno 2021 16:44 | Ultimo aggiornamento: 23 Giugno 2021 16:44
Ghanese colpito dal poliziotto a Roma Termini: cade per lui l'accusa di tentato omicidio

Ghanese colpito dal poliziotto a Roma Termini: cade per lui l’accusa di tentato omicidio

Il migrante ghanese di 44 anni che la sera di venerdì 19 giugno ha colpito con un coltello un poliziotto alla stazione di Roma Termini è stato scagionato dall’accusa di tentato omicidio. Lo ha deciso la Procura. 

Inizialmente i pm avevano ipotizzato nei suoi confronti tre reati: quello di porto illegale di armi, di resistenza a pubblico ufficiale e di tentato omicidio. Ma quest’ultima accusa è caduta, informa il Giornale. 

I precedenti dell’immigrato ghanese colpito dal poliziotto a Roma Termini

Nei giorni scorsi la questura di Roma ha fatto sapere che l’uomo ha già diversi precedenti penali per il danneggiamento di statue in alcune chiese di Roma, per una sassaiola contro un centro islamico e per una tentata rapina. Resterà quindi agli arresti in carcere e verrà sottoposto ad una perizia psichiatrica. 

Il poliziotto indagato per aver colpito il ghanese a Roma Termini

Il poliziotto che lo ha colpito è invece indagato per “eccesso colposo nell’uso legittimo delle armi”, ma la Procura ha già fatto sapere che si tratta di atto dovuto. Nel frattempo, però, dovrà farsi carico delle spese legali, sottolinea Il Giornale. 

Ieri il sindacato di polizia Coisp aveva contestato l’incriminazione dell’agente. “Il cittadino ghanese, armato di coltello, avrebbe potuto compiere una strage”, ha detto al Giornale Domenico Pianese, presidente dell’organizzazione.