Giacomo Toccafondi “medico torturatore” del G8 sospeso 6 mesi: non radiato

di redazione Blitz
Pubblicato il 27 febbraio 2015 12:09 | Ultimo aggiornamento: 27 febbraio 2015 12:09
Giacomo Toccafondi "medico torturatore" di Bolzaneto sospeso 6 mesi: non radiato

Una scena del film Diaz nell’infermeria della caserma di Bolzaneto

GENOVA – Una sospensione di sei mesi, niente radiazione dall’albo. Se l’è cavata così Giacomo Toccafondi, il medico della caserma di Bolzaneto, accusato di aver compiuto violenze sui giovani arrestati nel corso delle manifestazioni al G8 di Genova, nel luglio 2001. “Graziato”, titola il Secolo XIX che ne dà notizia. Il provvedimento disciplinare scatterà lunedì prossimo: Toccafondi potrà tornare ad esercitare già dal prossimo ottobre.

I ragazzi picchiati nella caserma di Bolzaneto lo avevano definito “il medico torturatore“. Toccafondi rischiava la radiazione, ma i suoi colleghi si sono fermati alla pena più grave prima di questa (la sospensione di 6 mesi, appunto).

Toccafondi, 61 anni, per quegli episodi, nel marzo scorso era stata licenziato dalla Asl3 di Genova: lavorava come chirurgo all’ospedale di Pontedecimo. Durante il processo di Appello per le violenze del G8 Toccafondi era  già stato “salvato” dalla prescrizione, ma condannato a risarcire le vittime. Secondo i giudici agì con “particolare crudeltà“.

5 x 1000