Giallo a Motteggiana, nel Po il corpo di un rigattiere con la testa fracassata

Pubblicato il 4 agosto 2010 11:58 | Ultimo aggiornamento: 4 agosto 2010 19:37

Vittore Tirelli

Il corpo era sott’acqua, davanti alla riva del Po nella cava. Gonfio e con la testa fracassata. Solo una maglietta addosso. Mentre elicottero e sommozzatori scandagliavano il fiume, non si era mai mosso da lì. Vittore Tirelli, 75 anni, “Sancho” per tutti, è stato trovato senza vita martedì pomeriggio in Po, a poche decine di metri dalla sua baracca.

Tirelli era un pensionato che viveva in un camper vicino al Po, assieme a tre cavalli e quattro cani, con problemi di alcol per questo era seguito dai servizi sociali del Comune. Faceva il rigattiere e attorno al camper, trasformato in baracca fatiscente, c’erano rottami e rifiuti di ogni genere. A scoprire il corpo è stato un amico che era andato a fargli visita.

La prima ipotesi fatta dagli investigatori è quella della disgrazia: il corpo era sotto la passerella di un pontile; secondo una prima ricostruzione sarebbe caduto e avrebbe picchiato la testa contro i sassi sottostanti della riva, alzandosi tramortito per poi finire in acqua e annegare. Per il fratello, però, quel camper a soqquadro è molto sospetto: ”Lì’ sono passati dei ladri”, ha detto. L’uomo che ha dato l’allarme ha detto ai carabinieri di aver trovato il corpo alle 17.30, ma i soccorsi sono partiti solo dopo le 19: ”Non avevo il cellulare – si è giustificato – e ho dovuto raggiungere una casa molto distante per dare l’allarme”.