Gianclaudio Bombelli morto, medico accusato: “Scambiò infarto con mal di pancia”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 aprile 2018 10:22 | Ultimo aggiornamento: 13 aprile 2018 10:22
Gianclaudio Bombelli morto, medico a processo: infarto scambiato con mal di pancia

Gianclaudio Bombelli morto, medico a processo: scambiò infarto con mal di pancia

TORINO – Un mal di pancia confuso con un infarto: Gianclaudio Bombelli è morto a 50 anni a Bardonecchia e ora il medico che lo curò col Maalox è stato rinviato a giudizio.
Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

Bombelli, maestro di sci in val di Susa, si recò dalla guardia medica di Bardonecchia per un mal di pancia e trovò il dottore Marco Cravero, che gli somministrò un medicinale per lo stomaco e lo rimandò a casa. Il medico non si accorse che dietro a quel banale mal di stomaco c’era in realtà un infarto in corso che ha causato la morte del maestro di sci e per questo motivo è stato rinviato a giudizio con l’accusa di omicidio colposo e la prima udienza è stata fissata a giugno 2019.

L’episodio fatale risale al 21 marzo 2013, quando Bombelli accusò il primo malore scambiato dal medico con un mal di stomaco. Poi i sintomi si aggravarono e l’uomo fu portato in ospedale a Rivoli, dove è stato ricoverato in rianimazione e dove è morto 10 giorni dopo l’attacco cardiaco.