Gianfilippo Milani, ciclista morto a Roma: verde sia per lui che per l’autobus?

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 luglio 2015 15:10 | Ultimo aggiornamento: 2 luglio 2015 15:10
Gianfilippo Milani, ciclista morto a Roma: verde sia per lui che per l'autobus?

Gianfilippo Milani, ciclista morto a Roma: verde sia per lui che per l’autobus?

ROMA – I semafori sotto accusa, il sospetto che il verde sia scattato sulla pista ciclabile e, insieme, per le automobili. E così Gianfilippo Milani, 52 anni, è morto sotto le ruote di un autobus Atac. E’ successo a Roma, sulla via Cristoforo Colombo all’altezza della Regione Lazio. L’incidente è accaduto il 29 giugno scorso, durante la festività dei patroni Santi Pietro e Paolo. Milani voleva fare un giro in bici per il centro e così era salito sulla sua mountain bike.

Era un autista Atac e, per una macabra ironia della sorte, è morto sotto le ruote di un autobus. Alcuni testimoni dell’incidente dicono che sia per il ciclista che per l’autista era scattato il verde: due impianti mal coordinati, quindi? L’autista, 31 anni, è descritto dai colleghi come un ragazzo prudente, ed è stato indagato per omicidio colposo, passaggio tecnico obbligato per poter nominare i consulenti di parte e fare chiarezza sulla morte di Milani che proprio in questi giorni si accingeva a diventare nonno.