Gianluca Boccomino evade 160mila€ ma la Regione gli deve il triplo. Assolto

di redazione Blitz
Pubblicato il 2 ottobre 2013 18:16 | Ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2013 18:48
 Gianluca Boccomino evade 160mila€ ma la Regione gli deve il triplo. Assolto

Gianluca Boccomino evade 160mila€ ma la Regione gli deve il triplo. Assolto

ROMA – Gianluca Boccomino, 49 anni, imprenditore sanitario, è un evasore per necessità: ha omesso il versamento di alcune ritenute d’acconto relative al 2005. Ma lo Stato, in credito per 161.198 euro, gliene doveva quasi il triplo (400.193 euro). Boccomino rischiava fino a 7 mesi di carcere ma il giudice Paola di Nicola lo ha assolto “per cause di forza maggiore”.

Il suo Centro di terapia Fisica e Ginnastica Medica srl però è andato in fallimento lo stesso. Boccomino che aveva tirato su un centro di servizi sanitari specializzati in Fisioterapia, Radiologia ed Emodialisi accreditato con le aziende sanitarie locali non ha potuto evitare la crisi.

Dall’analisi dei bilanci del Centro non sono emerse irregolarità. Fatale è stato proprio il meccanismo di rimborso regionale che di fatto ha comportato il “mancato incasso, entro il breve termine, del 10% dell’intero volume d’affari del Centro”.