Gianluca Grignani patteggia un anno di carcere per aggressione a carabinieri

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 settembre 2014 15:14 | Ultimo aggiornamento: 16 settembre 2014 15:14
Gianluca Grignani patteggia un anno di carcere per aggressione a carabinieri

Gianluca Grignani patteggia un anno di carcere per aggressione a carabinieri

RIMINI – Gianluca Grignani chiude con un patteggiamento a un anno di reclusione (pena sospesa) la vicenda giudiziaria che lo riguarda. Il cantante  lo scorso 12 luglio era stato arrestato a Riccione per resistenza a pubblico ufficiale.

Nella tarda mattina del 16 settembre, il giudice di Rimini Massimo Di Patria ha ratificato il patteggiamento visto che il cantautore milanese aveva già provveduto a risarcire i due carabinieri feriti con 5.000 euro ciascuno e l’Arma con un versamento di 1.000 euro.

Grignani, che aveva già chiesto scusa pubblicamente e davanti al giudice durante il processo per direttissima, oggi non era presente in aula e come scrive su Facebook si trova sul set del suo nuovo video clip.

La sera del 12 luglio scorso, Grignani aveva, dopo aver bevuto, aveva dato in escandescenze all’interno dell’appartamento preso in affitto con la famiglia per le vacanze e poi aveva aggredito due carabinieri di Riccione, finendo in manette per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. La notizia del patteggiamento andato a buon fine arriva proprio all’uscita del nuovo album di Grignani dal titolo “A volte esagero” registrato tra l’Air Studios di Londra e il Forward Studio di Roma.