Gianluca Pennacchi, di Treviso, ucciso da una tromba di aria a Cerveteri, che lo solleva dal mare e lo sbatte contro palazzo. Insegnava kyte – surfing

Pubblicato il 20 Giugno 2009 15:01 | Ultimo aggiornamento: 21 Giugno 2009 21:20

Un istruttore di kyte – surfing è stato sollevato dal mare da una tromba d’aria ed è morto per l’urto contro un palazzo, decine di metri più in là.

La vittima si chiamava Gianluca Pennacchi, aveva 33 anni, era nato a Cerveteri ma da due anni risiedeva a Treviso.

La tromba d’aria lo ha sorpreso con un altro appassionato di quello sport,che è rimasto gravemente ferito, mentre i due uomini  stavano facendo kite surf nei pressi del centro Oceano Surf di via delle Margherite a Campo di Mare, nel comune di Cerveteri. Tutto è accaduto all’improvviso intorno alle 13.30 di sabato.

Pennacchi è stato sbattuto contro un palazzo ed è deceduto nella caduta.

L’altro, 31 anni, è stato sbalzato contro un’auto, ed è stato invece trasportato in codice rosso con l’elisoccorso dell’Ares 118 al Policlinico Gemelli. Il surfista ha un femore rotto ed è stato trasportato intubato in ospedale.