Gianmarco Pozzi. Ex campione di kick-boxing trovato morto a Ponza. Raggiungeva il mare attraverso i tetti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Agosto 2020 10:28 | Ultimo aggiornamento: 10 Agosto 2020 10:29
Gianmarco Pozzi trovato morto a Ponza

Gianmarco Pozzi (dal profilo facebook)

E’ stato trovato morto in un giardino non lontano dalla sua abitazione a Ponza, sembra che stesse camminando sopra i terrazzamenti delle case.

La vittima si chiamava Gianmarco Pozzi, originario di Roma, lavorava in un locale dell’isola. Aveva affittato un monolocale nei pressi del luogo in cui è stato trovato.

Una scorciatoia verso il mare (ma non si esclude un gioco irresponsabile): la vittima si chiamava Gianmarco Pozzi, originario di Roma, lavorava in un locale dell’isola.

Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri che indagano sull’accaduto, il giovane stava camminando su alcuni terrazzamenti che portano al mare.

E avrebbe scavalcato un muro quando è scivolato da un altezza di circa 7 metri. Presentava una ferita alla testa.

Gli investigatori propendono per l’ipotesi di incidente ma sarà l’autopsia a stabilire con esattezza le cause della morte. Il 25enne, che lavorava nel periodo estivo come buttafuori in un locale dell’isola, sembra fosse solo quando è caduto.

Da una primissima ricostruzione degli investigatori Gianmarco Pozzi, 28enne romano ex campione di kickboxing, stava camminando su quei terrazzamenti per raggiungere il mare.

Indossava il costume da bagno e secondo i carabinieri della compagnia di Formia stava cercando di raggiungere una spiaggia poco distante passando dai terrazzamenti.

Da chiarire cosa sia successo al ragazzo che, a quanto ricostruito finora, era da solo stamattina.

Non è chiaro se fosse la prima volta che decideva di passare dai terrazzamenti per raggiungere il mare.

Oppure se abbia scelto quel percorso ritenendo che fosse più breve o se al contrario si trovasse lì perché, ad esempio, era impegnato nel parkour, lo sport acrobatico in cui si salta da un ostacolo all’altro. (fonte Ansa)