Richiesta di rinvio a giudizio per Gianpi Tarantini e Mazzarano

Pubblicato il 15 Maggio 2012 12:27 | Ultimo aggiornamento: 15 Maggio 2012 12:36

BARI – La Procura di Bari ha chiesto il rinvio a giudizio per finanziamento illecito ai partiti per l'imprenditore barese Gianpaolo Tarantini e per millantato credito nei confronti del consigliere regionale Michele Mazzarano, ex segretario regionale dei Ds. La vicenda riguarda un assegno da 10.000 euro che sarebbe stato versato da Tarantini per finanziare un concerto di Eugenio Bennato che l'11 aprile del 2008 chiuse la campagna elettorale di Mazzarano per le politiche. La notizia e' riportata dalla Gazzetta del Mezzogiorno.

Secondo l'accusa, Mazzarano avrebbe ottenuto il denaro per il concerto da Tarantini in cambio della promessa di favorirlo in una gara d'appalto della Asl di Taranto. Promessa che, secondo gli investigatori, Mazzarano non era in grado di mantenere e che non ebbe effettivamente seguito. L'udienza preliminare e' stata fissata per il 4 luglio prossimo. Questo e' uno dei tanti procedimenti riguardanti la sanita' in Puglia nei quali e' coinvolto l'imprenditore barese noto per avere portato escort nelle case private dell'ex premier Silvio Berlusconi. E' la prima volta che a Tarantini viene contestato il reato di finanziamento illecito ai partiti.