Gino Zanardini è morto, l’agente era stato colpito da un masso a Toscolano Maderno

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 giugno 2018 10:47 | Ultimo aggiornamento: 14 giugno 2018 10:47
gino zanardini morto

Gino Zanardini è morto, l’agente era stato colpito da un masso a Toscolano Maderno

BRESCIA – E’ morto Gino Zanardini, l’agente di Polizia locale di 61 anni di Toscolano Maderno, in provincia di Brescia, colpito da un masso mentre verificava, [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] assieme ad una collega, la portata del torrente Toscolano, e per capire se ci fossero altri fattori di rischio (oltre che possibili feriti). Troppo gravi le ferite riportate martedì pomeriggio sulla passerella di Covoli, sopra Toscolano Maderno.

Zanardini, colpito alla testa dal masso che si era staccato dalla parete della forra, era stramazzato a terra, sotto gli occhi attoniti della giovane collega che ha subito allertato il 112: è stato prima soccorso a piedi, sul posto, stabilizzato e intubato e poi trasportato fino alla vicina ambulanza, che poi a sua volta ha raggiunto la Valle delle Cartiere dove c’era già ad aspettare l’elisoccorso, per il trasporto definitivo in ospedale, al Civile di Brescia.

Residente a Gargnano, ma da tanto tempo in servizio a Toscolano, Zanardini era conosciuto e benvoluto da tutti. Lascia la moglie e un figlio.

 

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other