Gioele, i resti del corpo in un’area già perlustrata. Qualcuno l’ha portato lì dopo?

di Alessandro Avico
Pubblicato il 20 Agosto 2020 9:26 | Ultimo aggiornamento: 20 Agosto 2020 9:26
Gioele, i resti del corpo in un'area già perlustrata. Qualcun l'ha portato lì dopo?

Gioele, i resti del corpo in un’area già perlustrata. Qualcuno l’ha portato lì dopo? (Foto Ansa)

I resti del corpicino di Gioele sono stati trovati in un’area già perlustrata. Questo vuol dire due cose: o non è stato visto, oppure è stato portato lì dopo.

Quel che resta del corpo di Gioele Mondello, resti ossei, una magliettina e delle scarpette blu, si trovava infatti a circa 700 metri dal corpo della madre Viviana Parisi. Una zona battuta più volte, proprio perché non lontanissima da dove è stato ritrovato il cadavere della mamma.

In 16 giorni però il piccolo Gioele Mondello non è stato trovato. Perché? Perché quello della madre sì e quello di Gioele no? E’ bastata una battuta di 100 volontari per trovarlo, un carabiniere in pensione che dice di aver guardato dove altri non avevano guardato. E se invece ci avevano guardato e lì non c’era niente?

Sia Gioele che Viviana Parisi potrebbero essere stati uccisi da un’altra parte e poi portati lì. Uccisi non necessariamente lo stesso giorno, dall’autopsia sui resti del piccolo forse si capirà il momento della morte. Ma anche trasportati sui due luoghi del ritrovamento non lo stesso giorno. 

Il corpo di Viviana Parisi è stato messo sotto un traliccio, quasi a voler inscenare un suicidio. Ma le lesioni sul busto, le scarpe buttate via e ai piedi un calzino solo, hanno escluso il suicidio. Viviana non si è buttata dal traliccio, Viviana è stata uccisa.

Anche il piccolo Gioele Mondello è stato ucciso?

Gioele in quel fossato non può esserci caduto da solo. Per arrivarci e trovarlo è stato necessario tagliare degli arbusti. Gioele è stato messo lì da qualcuno. Qualcuno che conosce bene quei boschi e che ha provato a nasconderlo ancora. L’ha messo in un punto in cui le ricerche erano già passate a perlustrare? Se così fosse si spiegherebbe perché in un primo momento non era stato trovato.

Magari il corpo di Gioele si trovava da un’altra parte, forse anche in un casolare. E’ stato portato lì quando chi lo aveva nascosto si è reso conto che il caso stava diventando ormai di rilevanza nazionale. E soprattutto che volontari a centinaia hanno iniziato a cercare tra i boschi. Quindi spostare il corpo di Gioele, non farlo trovare perché potrebbe contenere delle tracce decisive.

Chi ha ucciso Gioele ovviamente ha ucciso anche la madre. Perché? E soprattutto chi ha ucciso prima? L’ipotesi più plausibile, che chiarirebbe molti punti rimasti ancora oscuri in questa vicenda, sarebbe sempre quella degli animali. Non animali selvatici, ma animali di proprietà di qualcuno che però circolano liberamente nella zona. 

Zona con più di un casale con ovini e suini. E quando si parla di ovini ci sono sempre cani più o meno aggressivi che ronzano intorno. Viviana Parisi quindi potrebbe anche essere stata uccisa perché uno degli animali che circolano liberamente sui terreni in montagna (tutti di privati) ha fatto del male al bambino, e a quel punto andava eliminata una testimone scomoda.