Giorgia Meloni contestata con sputi e bottigliate a Livorno: 21 indagati

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 febbraio 2018 9:35 | Ultimo aggiornamento: 18 febbraio 2018 9:35
Giorgia Meloni contestata con sputi e bottigliate a Livorno: 21 indagati

Giorgia Meloni contestata con sputi e bottigliate a Livorno: 21 indagati

ROMA – La digos di Livorno ha denunciato alla magistratura 21 persone – 14 uomini e 7 donne, età tra i 16 e i 71 anni – a seguito della contestazione avvenuta il 13 febbraio in occasione dell’iniziativa elettorale con la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, aggredita verbalmente e raggiunta da sputi e dal lancio di una bottiglia. Per 20 l’accusa, contenuta nella comunicazione di reato fatta dalla polizia alla procura della Repubblica di Livorno e a quella presso il tribunale dei minori di Firenze, è di aver impedito o turbato una riunione di propaganda elettorale, mentre una persona risulta indagata per non aver preavvisato la questura della manifestazione di protesta contro l’iniziativa di Fratelli d’Italia.

Alcuni degli indagati, spiega la questura in una nota, saranno chiamati anche a rispondere di resistenza a pubblico ufficiale e violenza privata, minacce e lesioni personali a danno di una passante. Nel frattempo proseguono le indagini per identificare ulteriori responsabili.