Giorgia Pigatto morta in culla: aveva appena 50 giorni, genitori disperati

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 settembre 2014 11:12 | Ultimo aggiornamento: 29 settembre 2014 11:12
Giorgia Pigatto morta in culla: aveva appena 50 giorni, genitori disperati

Giorgia Pigatto morta in culla: aveva appena 50 giorni, genitori disperati

PADOVA – Giorgia Pigatto è morta ad appena 50 giorni nella sua culla. Una tragedia per i genitori Valentina Bergamin, 21 anni, e Nicholas Pigatto, 24 anni, che non riescono a spiegarsi la morte della bimba. “Era sanissima“, continua a ripetere la mamma che sabato 27 settembre l’ha trovata priva di vita nel suo lettino nella casa di Carmignano di Brenta, in provincia di Padova. La piccola era nata lo scorso 9 agosto e non aveva dato segni di problemi di salute.

Michelangelo Cecchetto scrive su Il Gazzettino:

“Una coppia di giovani con la testa sulle spalle, ancor più dopo la nascita della loro figlia che aveva portato immensa gioia anche nelle famiglie d’origine della coppia. Giorgia era la prima nipotina. Valentina è la primogenita di tre sorelle, Nicholas secondogenito.

Il dolore profondo e privato di questa perdita è condiviso da tutta la cittadina di Carmignano di Brenta dove la notizia si è sparsa immediatamente lasciando tutti sconcertati. I neogenitori sono molto conosciuti. Valentina lavora nel centralissimo Blues Caffè, Nicholas in un’azienda di Carmignano come installatore di mobili. «Bravissimi giovani che grazie a Giorgia era diventati una vera famiglia come desideravano – dice Katia Rodighiero, titolare del locale – . La bambina era sanissima, non aveva niente da far temere per la sua salute, una bambina veramente bellissima»”.