Cronaca Italia

Giovanni Conversano, ex tronista, diffamato: Lele Mora a processo

Tronista Giovanni Conversano diffamato, Lele Mora a processo

Lele Mora (Foto Lapresse)

LECCE – E’ iniziato martedì 4 febbraio al Tribunale di Lecce il processo a carico di Lele Mora, il noto ex agente di numerosi personaggi del mondo dello spettacolo, e degli attori Ciro Petrone e Claudio Di Napoli, accusati di diffamazione aggravata a mezzo televisivo nei confronti dellex ‘tronista’ leccese del programma televisivo ‘Uomini e donne’ Giovanni Conversano.

La vicenda ha origine nel marzo 2011 quando nel programma ‘Pomeriggio 5’, condotto da Barbara D’Urso su Canale 5, Lele Mora disse in collegamento telefonico che Giovanni Conversano gli aveva rubato delle carte di credito nel corso di una serata per farne uso improprio. Accuse poi riconfermate da Mora in una seconda ospitata, nella stessa trasmissione, questa volta con gli attori Di Napoli e Petrone, che confermarono le accuse.

Da qui la denuncia dell’ex tronista alla Procura di Lecce e l’apertura di una fascicolo d’inchiesta da parte del sostituto procuratore Carmen Ruggiero.

Conversano si è costituto parte civile chiedendo un risarcimento danni da destinare in beneficenza, sostenendo che le affermazioni dell’ex agente gli hanno provocato un grave danno professionale, danneggiato anche la sua famiglia.

Il processo è stato aggiornato al prossimo 23 settembre, quando in aula sarà chiamata a testimoniare dalla difesa di Lele Mora, la conduttrice televisiva Barbara D’Urso. Nella lista dei testimoni prodotti dalla difesa di Mora anche l’ex modella Jennifer Rodriguez.

To Top