Giovanni Falcone: migliaia a Palermo in corteo verso la casa che fu del magistrato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Maggio 2015 16:39 | Ultimo aggiornamento: 23 Maggio 2015 18:43
Giovanni Falcone: migliaia a Palermo in corteo verso la casa che fu del magistrato

Foto LaPresse

PALERMO – Ballano sulle note de “I cento passi”, urlano “Palermo è nostra e non di Cosa nostra” e salutano con applausi fragorosi i palermitani che al loro passaggio srotolano lenzuola bianche dai balconi, in ricordo della risposta antimafia della società civile dopo le stragi del 1992. A 23 anni dal massacro di Capaci, in migliaia tra studenti italiani e stranieri, scout, associazioni e forze dell’ordine stanno raggiungendo l’albero Falcone – davanti al palazzo dove abitava il magistrato, in via Notarbartolo – ai piedi del quale si unirà il corteo partito da via D’Amelio.

Tanti i cittadini che si fermano lungo i marciapiedi che costeggiano il corteo. Dal giardino inglese di Palermo anche un gruppo di giovani pattinatrici che si stava allenando nella pista interna è uscito a salutare la manifestazione “Palermo chiama Italia” organizzata dal Miur e dalla Fondazione Falcone. I ragazzi hanno lanciato centinaia di palloncini tricolore. In corteo si vedono decine bandiere di Libera, Cgil, il gonfalone del Comune di Palermo e striscioni colorati dai giovani in piazza Castelnuovo, una delle 7 coinvolte nella manifestazione.