Giovanni Maretto morto a 7 anni di leucemia: giocava a rugby a Martellago

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 luglio 2015 10:51 | Ultimo aggiornamento: 13 luglio 2015 10:52
Giovanni Maretto morto a 7 anni di leucemia: giocava a rugby a Martellago

Giovanni Maretto morto a 7 anni di leucemia: giocava a rugby a Martellago

VENEZIA – Giovanni Maretto è morto a 7 anni per una forma aggressiva di leucemia. Il bimbo giocava a rugby e viveva a Martellago e aveva già sconfitto la leucemia una volta. Poi la ricaduta, il trapianto di midollo osseo e la chemioterapia, ma Giovanni non ce l’ha fatta.

Nicola De Rossi sul Gazzettino scrive che tutta la città faceva il tifo per lui:

“Una esistenza sfortunata quella di Giovanni: a soli due anni e mezzo la scoperta della terribile malattia. Dopo due anni di ricoveri a Treviso e a Padova, nel centro di oncoematologia pediatrica Città della Speranza, dove poi è stato sempre seguito, è stato sottoposto a cure dolorose e chemio, però era guarito. «Ha iniziato a frequentare l’ultimo anno della materna – racconta la mamma – e a praticare anche sport nell’under 6 del Rugby Mogliano». Ma nel gennaio 2014, appena compiuti i sei anni, la prima ricaduta, e stavolta la sentenza dei medici è impietosa: l’unica speranza è il trapianto.

A febbraio mamma Daniela ha commosso tutti col suo pubblico appello a tipizzarsi all’Admo per diventare donatori: il Rugby Mogliano ha organizzato anche partite in suo onore per sensibilizzare alla donazione. Poi il miracolo: il fratello risulta compatibile e Giovanni riceve il midollo osseo vitale. Ma dopo quattro mesi la seconda, definitiva, recidiva. «Tutti lo ricordano per il suo sorriso e la sua forza: era un bambino grande, lasciava un impronta in tutti coloro che incontrava»”.