Giovanni Napolitano, allenatore a Viaccia (Prato), muore su campo per malore

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 settembre 2014 17:21 | Ultimo aggiornamento: 2 settembre 2014 17:23
Giovanni Napolitano, allenatore a Viaccia (Prato), muore su campo per malore

Giovanni Napolitano

PRATO – Giovanni Napolitano, 35 anni, ex calciatore ed attualmente allenatore della squadra amatoriale di calcio di Viaccia (uno dei quartieri di Prato, la cui squadra è iscritta al campionato di calcio Uisp), è morto ieri, 1 settembre, in seguito a un malore durante l’allenamento della sua squadra.

L’uomo stava percorrendo dei giri di campo insieme ai giocatori nella struttura “Ribelli”, in via Valdingole, quando improvvisamente si è accasciato.

Come ha afferma l’edizione locale de La Nazione, Napolitano è stato subito soccorso da dirigenti e compagni di gioco: è stato impiegato il defibrillatore ed è stato praticato il massaggio cardiaco, ma l’uomo non ha più ripreso conoscenza.

Giovanni Napolitano, a quanto risulta, era in possesso di un certificato di idoneità sportiva che sarebbe scaduto alla fine del mese di settembre. Il sostituto procuratore Lorenzo Gestri, titolare delle indagini sulla sua morte, ha incaricato i carabinieri di indagare sulla dinamica dell’episodio.