Giovanni non può iscriversi su Facebook perché si chiama…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Marzo 2016 14:51 | Ultimo aggiornamento: 15 Marzo 2016 14:52
Giovanni non può iscriversi su Facebook perché si chiama...

Giovanni non può iscriversi su Facebook perché si chiama…

ROMA – Giovanni Bingo è un ragazzo di Tortona di 28 anni che vorrebbe iscriversi a Facebook, ma il social network lo rifiuta. Il motivo? Il suo cognome, Bingo, richiama il gioco d’azzardo e i moderatori di Facebook non possono accettarlo. Il social network infatti non fa distinzione tra il cognome e il gioco d’azzardo e il giovane non può iscriversi col suo vero nome, nonostante Facebook abbia lanciato negli ultimi anni una campagna contro i profili falsi.

Miriam Massone su Il Secolo XIX racconta la storia di Giovanni, che spiega come dopo aver avviato la procedura di registrazione a Facebook gli sia arrivata una mail in cui il social network gli faceva presente il problema:

“«Ci ho provato, ma mi è apparsa una scritta che mi impediva di procedere con la registrazione, e contestualmente mi è arrivata una e-mail che mi spiegava le ragioni: diceva che la filosofia di Facebook è quella di non incitare al gioco d’azzardo e Bingo quindi risultava parola sgradita». Giovanni allora ha modificato il suo cognome e optato per un anonimo “Binghese”, subito accettato da Facebook.

Dal team della “Community Operations” del social network, attivo 24 ore su 24 nell’analisi delle criticità che arrivano dagli utenti, spiegano che «sulle segnalazioni relative ai nomi, siamo costantemente impegnati a garantire che tutti i membri possano utilizzare i nomi autentici, quelli impiegati nella vita reale. Ciò rende le persone più responsabili e ci aiuta a rimuovere quegli account creati per scopi dannosi come molestie, frodi, rappresentazioni e incitamento all’odio».

Giovanni Bingo, alias “Binghese” , ci ha (ri)provato: «Dopo qualche anno, passato il clamore sui rischi del gioco d’azzardo di cui si è parlato molto in Italia, ho pensato di ritentare: ho mandato tutti i miei dati, i documenti, ma nulla di fatto, allora ho spiegato che comunque sulle home page comparivano pubblicità di altri giochi, ma mi hanno risposto che in quei casi si tratta di soldi virtuali, non reali. Insomma Bingo non si può»”. dentità .