Giovanni Sciascia muore ad Albenga alla camera ardente della sorella Giuseppa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 marzo 2018 19:22 | Ultimo aggiornamento: 18 marzo 2018 19:36
Giovanni Sciascia muore ad Albenga (Savona) alla camera ardente della sorella Giuseppa. Forse infarto

Giovanni Sciascia muore ad Albenga alla camera ardente della sorella Giuseppa (foto Ansa)

ALBENGA – Giovanni Sciascia è morto alla camera ardente allestita per la sorella.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela

E’ accaduto ad Albenga (provincia di Savona). Legati da questo insolito destino sono Giuseppa e Giovanni Sciascia. Lei aveva 89 anni ed è morta ieri alle 13, lui di anni ne aveva 77 e fatale gli è stato un malore che lo ha colto mentre stava vegliando la sorella. Inutili sono stati i soccorsi immediati. Personale medico ha provato a rianimare l’uomo,ma senza successo.

L’anziano avrebbe avuto un attacco cardiaco. Non è escluso che possa essere stato causato dall’emozione suscitata dalla morte della sorella alla quale era particolarmente legato. L’episodio ha fatto rinviare la cerimonia funebre di Giuseppa, che era stata fissata per domani mattina. I funerali di Giuseppa e Giovanni verranno celebrati insieme, martedì mattina nella cattedrale di San Michele, ad Albenga.