Pordenone: i ricchi a Londra, i poveri a Monaco coi pidocchi. Polemica sulle gite scolastiche

Pubblicato il 25 Marzo 2010 10:22 | Ultimo aggiornamento: 25 Marzo 2010 10:22

Londra, la meta dei "ricchi"

I ricchi a Londra. Viaggio in aereo, sette giorni, pernottamento in albergo adeguato, corso di inglese e costo dell’operazione circa 600 euro. I poveri a Monaco di Baviera. Viaggio in treno, cinque giorni, albergo corrispondente al budget con pidocchi annessi e costo dell’operazione 280 euro.

A Pordenone l’Istituto professionale Flora ha “inaugurato” una nuova tendenza, quelle delle gite per ricchi e poveri. Le due iniziative si sono svolte negli stessi giorni e gli studenti, in base alla disponibilità economica, hanno scelto tra Monaco di Baviera e Londra. Peccato, però, che le cose non siano andate secondo le aspettative della scuola.

Chi è tornato da Monaco, infatti, ha iniziato a lamentare pruriti e irritazioni: l’albergo non era il massimo dell’igiene e nei materassi c’erano i pidocchi. Così la vicenda delle gite a portafogli nell’Italia della crisi è finita direttamente in Consiglio comunale. A protestare, soprattutto, Roberto Antonaz, di Rifondazione Comunista che  ha presentato un’interrogazione al governatore Renzo Tondo (Pdl), esprimendo «sconcerto e indignazione» per la discriminazione in base al censo.

La scuola, però, respinge le accuse. Secondo il vicepreside dell’istituto Giovanni Dalla Torre «non c’è stata nessuna divisione per censo. I due viaggi avevano obiettivi diversi ed erano aperti a tutti, a prescindere dalle condizioni economiche della famiglia di appartenenza. Quello di Londra è un viaggio-studio, un gemellaggio con una scuola inglese finalizzato ad approfondire la lingua, mentre il viaggio a Monaco, è la classica gita di istruzione che si fa tutti gli anni. Sono due attività distinte e parallele».