Giulio Ferrero lascia 10 milioni in eredità al Comune di Cuneo

Pubblicato il 18 ottobre 2011 16:31 | Ultimo aggiornamento: 18 ottobre 2011 16:37

TORINO, 18 OTT – Un dentista cuneese morto a 93 anni nel gennaio scorso, Giulio Ferrero, vedovo, senza figli, ricco di famiglia, ha lasciato in eredita' 10 milioni di euro al Comune di Cuneo, la sua citta'.

''In un momento di crisi finanziaria come questo – ha detto il sindaco Alberto Valmaggia, commentando l'eredita' della quale riferisce oggi il quotidiano La Stampa nell'edizione di Cuneo – il fatto che un cittadino decida di dare la sua fiducia a un ente pubblico e' una bella notizia''.

La donazione e' stata gia' siglata dal notaio ed e' pertanto appannaggio del Comune. Ferrero ha chiesto al Comune di ricordarlo in qualche modo e al piu' presto – ha riferito il sindaco – l'amministrazione vagliera' come farlo. Nell' eredita', della quale fanno parte l'eredita' del padre e della famiglia della moglie, vi sono conti bancari e numerosi appartamenti tra Liguria e Piemonte, per la maggior parte affittati.