Giuseppe Cimminiello, processo da rifare per omicidio del tatuatore della foto con Lavezzi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Marzo 2015 13:18 | Ultimo aggiornamento: 11 Marzo 2015 13:18
Giuseppe Cimminiello, processo da rifare per omicidio del tatuatore di Lavezzi

Giuseppe Cimminiello

NAPOLI – Processo da rifare per l’omicidio di Gianluca Cimminiello, il tatuatore napoletano ucciso dopo aver postato sul proprio profilo facebook una foto con Ezequiel Lavezzi, ex calciatore del Napoli noto per i suoi tatuaggi. Una foto che aveva sollevato non poche invidie tra gli altri tatuatori, racconta Leandro Del Gaudio sul Mattino. 

La Corte di Cassazione ha annullato l’ergastolo a carico dell’unico imputato Vincenzo Russo. Spiega Del Gaudio:

“Cinque anni dopo, la svolta è arrivata grazie al lavoro del penalista Giuseppe Ricciulli, sulla scorta di una rilettura di alcune intercettazioni legate alle testimonianze raccolte durante la fase delle indagini. Un caso che si riapre e che riconduce l’attenzione a quanto avvenne cinque anni fa a Casavatore, quando Cimminiello fu ucciso nel corso di una possibile vendetta per storie di gelosia professionale.

(…) Esperto di arti marziali, Cimminiello mise in fuga alcuni aggressori, che si ripresentarono nel suo laboratorio armati di pistola. Si torna in aula a Napoli, per un nuovo processo d’appello”.