Giuseppe Gallizzi arrestato. Era nascosto in una casa a Martone

Pubblicato il 9 Maggio 2012 - 12:37 OLTRE 6 MESI FA

SIDERNO (REGGIO CALABRIA) – Il latitante Giuseppe Gallizzi e' stato trovato in piena notte all'interno di un appartamento nel comune di Martone dove si nascondeva. Al momento dell'arresto, vistasi preclusa ogni possibilita' di fuga, Gallizzi non ha opposto alcuna resistenza agli investigatori che hanno individuato nella camera da letto. In corso accertamenti sul proprietario dell'abitazione al quale potrebbe essere contestato il reato di favoreggiamento.

Esponente della vecchia 'ndrangheta della vallata del Torbido il Gallizzi era sfuggito all'arresto il 31 maggio dello scorso anno nell'ambito della maxi operazione antimafia Minotauro nel corso della quale vennero eseguite 150 ordinanze nei confronti di affiliati ai gruppi criminali 'ndranghetistici inseriti in alcuni ''locali'' piemontesi in rapporti con Giuseppe Commisso, detto ''u mastru'', Giuseppe Marvelli, Rodolfo Scali, Carmelo Bruzzese e Rocco Bruno Tassone e costituita da nove articolazioni locali coordinate da Giuseppe Catalano recentemente suicidatosi a Torino.

Gallizzi, allevatore di bestiame, e' – secondo gli inquirenti – da oltre 40 anni, dedito a estorsioni, traffico di sostanze stupefacenti e reati riconducibili alla cosca Ursino. Alla sua cattura gli inquirenti sono giunto dopo 10 mesi di indagini.