Giuseppe Grottola, il poliziotto ciclista: in bici da Taranto fino a Capo Nord

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 luglio 2017 7:32 | Ultimo aggiornamento: 17 luglio 2017 19:23
Giuseppe Grottola, poliziotto ciclista: da Taranto fino a Capo Nord in un mese

Giuseppe Grottola, poliziotto ciclista: da Taranto fino a Capo Nord in un mese

ROMA – Quasi 4mila chilometri in 31 giorni. Un viaggio in bicicletta da Taranto fino a Capo Nord, punta estrema dell’Europa settentrionale. E’ l’impresa di Giuseppe Grottola, 53enne vice sovrintendente della Polizia di Stato.

“Lo rifarei, nonostante la fatica e la lontananza della famiglia e della mia terra perché è stata l’occasione di sentire la libertà addosso”, confessa alla Gazzetta del Mezzogiorno.

È partito il 3 giugno scorso dalla Questura percorrendo in media 120 chilometri al giorno:

“In alcune giornate anche 170. Partivo alle 8 e pedalavo per circa 9 o 10 ore. La tappa più dura? Forse i primi giorni per via della febbre o addirittura l’ultima per arrivare a Capo Nord anche se è stata di soli 32 chilometri ma con un dislivello di 900 metri”.

Ha percorso l’Adriatica e poi passando per Venezia è giunto al valico del Brennero per poi pedalare sulle strade dell’Austria e della Germania. Da Lubecca un traghetto lo ha portato a Helsinki:

“E’ stato l’unico tratto percorso senza usare la bici”.

Ha attraversato tutta la Finlandia e poi gli ultimi 300 chilometri in Norvegia fino alla destinazione finale.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other