Nichelino, Giuseppe Marcon ucciso con una coltellata. Arrestata la moglie, Silvia Rossetto

di redazione Blitz
Pubblicato il 3 Settembre 2018 9:05 | Ultimo aggiornamento: 3 Settembre 2018 9:05
Nichelino, Giuseppe Marcon ucciso con una coltellata. Arrestata la moglie, Silvia Rossetto

Nichelino, Giuseppe Marcon ucciso con una coltellata. Arrestata la moglie, Silvia Rossetto

TORINO  –  Avrebbe accoltellato il marito dopo l’ennesima lite, poi ha chiamato la madre e ha confessato tutto. E’ quanto sarebbe accaduto domenica sera, 2 settembre, [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] in un appartamento di via Juvarra a Nichelino, popoloso Comune alle porte di Torino.

Silvia Rossetto, 48 anni, secondo l’accusa si sarebbe scagliata contro il marito, Giuseppe Marcon, pensionato di 65 anni, e lo avrebbe ferito a morte con una coltellata. Poi ha chiamato la madre, che a sua volta ha avvertito il 112.

Secondo quanto riferisce l’agenzia Ansa sia la vittima che sua moglie soffrivano di problemi psichici. E i vicini raccontano di averli sentiti litigare spesso. Urla, minacce, recriminazioni. Ma poi tornava sempre la calma. Nessuno avrebbe mai potuto pensare che “quella donna con i capelli biondi, sempre elegante”, potesse avere a tanto. “Spesso aveva lo sguardo smarrito. Vacuo”, descrive chi la conosce.

I motivi della lite sfociata nell’omicidio sono ancora da chiarire. La donna, ai militari che l’hanno caricata sulla gazzella e trasportata al comando di Nichelino, ha parlato, in maniera confusa e concitata di problemi legati alla gestione della casa. Rossetto ha raccontato della routine quotidiana, ha descritto quelle abitudini che spesso la portavano a discutere con il marito.

Domenica sera, poco prima dell’ora di cena, i toni si sono alzati. Prima gli insulti. Poi il rinfacciarsi piccoli problemi o differenze di vedute di tutti i giorni. Sino a quando lei ha impugnato un coltello e ha colpito il marito.