Solo in Italia! Quello della grigliata di Palermo, ora vuole 1500 euro per le interviste

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Aprile 2020 9:29 | Ultimo aggiornamento: 16 Aprile 2020 9:38
Giuseppe Spagnolo, quello della grigliata di Palermo ha un agente per le interviste

Quello della grigliata di Palermo ha un agente per le interviste (Foto d’archivio Ansa)

ROMA – Vi ricordate della grigliata sui tetti di Palermo? Ecco, ora uno dei partecipanti alla grigliata, per farsi intervistare, ora vuole i soldi.

Giuseppe Spagnolo, il pensionato palermitano che a Pasquetta ha organizzato insieme ad altre persone un barbecue in terrazzo, intervistato dalla Zanzara, prima si difende:

“Eravamo convinti di non fare nulla di male”.

“Con me – poi spiega – da oggi non si può più parlare. Lei con me non deve parlare, se vuole le do un numero. Non le posso rispondere, da oggi. Manco un secondo, ho dato i miei diritti di immagine e non posso parlare più con nessuno. Ho un agente, Toba Service, se vuole il numero…”.

Ma scusi lei fa una grigliata sui tetti e poi si prende un agente?, chiede David Parenzo.

“Allora metto giù, lo volete il numero o no?”.

Poi la telefonata con l’agente.

“Sono Parenzo – dice il conduttore scherzando – le passo l’amministratore del Sole 24 Ore, Giuseppe Cruciani. Cercavamo il dottor Spagnolo”.

“Sì – rispondono – è un nostro contrattualizzato. E’ visibile? Video?”.

“No, radio, dieci minuti – fanno sapere – Gratis non si può fare perché dobbiamo anche recuperare i soldi della multa di questo signore, poverino. Le posso fare 1500 euro più Iva”.

“Possiamo chiudere a 800 più Iva, otto minuti” risponde Parenzo.

“Mille, più Iva e fattura”, dicono allora dall’altra parte della cornetta.

“Chiudiamo a 900” dice Giuseppe Cruciani.

“Abbiamo un accordo allora – spiegano – ecco la mail dove mandare i dati per la fattura, gli orari, il contatto telefonico”.

Solo in Italia. Solo in Italia può succedere una cosa del genere. Forse. (Fonte La Zanzara)