Giuseppe Uva “picchiato anche in ospedale”: nuova ipotesi del pm

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Maggio 2014 14:41 | Ultimo aggiornamento: 19 Maggio 2014 14:41
Giuseppe Uva "picchiato anche in ospedale": nuova ipotesi del pm

Giuseppe Uva “picchiato anche in ospedale”: nuova ipotesi del pm

VARESE – Giuseppe Uva è stato picchiato anche in ospedale? Potrebbe diventare un nuovo caso-Cucchi quello dell’uomo morto a Varese nel 2008.

Il procuratore facente funzione di Varese, Felice Isnardi, ha infatti esteso il capo di imputazione per percosse e omicidio preterintenzionale anche per quanto, secondo una testimone, sarebbe accaduto nel ospedale ‘Circolo’ di Varese. Qui fu portato Uva, dopo essere stato portato in caserma, il 14 giugno del 2008. Nel processo sono imputati 2 carabinieri e sei poliziotti.

La testimone che aveva fatto cenno a percosse in ospedale era stata intervistata dalla trasmissione ‘Chi l’ha visto’ ed è stata sentita dagli inquirenti nell’ambito delle indagini nel corso delle quali è anche stato compiuto un sopralluogo all’ospedale di Varese.

La posizione di uno dei due carabinieri imputati è stata stralciata in quanto, su sua richiesta, sarà celebrato il dibattimento con giudizio immediato. L’udienza è stata rinviata al 9 giugno per consentire ai difensori di prendere visione del nuovo materiale depositato dalla procura.

“Finalmente in quest’aula ho visto un processo vero, ho respirato aria di verità”. E’ soddisfatta Lucia Uva, sorella di Giuseppe, al termine dell’udienza preliminare che vede imputati con l’accusa di omicidio preterintenzionale ed altri reati, due carabinieri e sei poliziotti per la morte del fratello Giuseppe avvenuta il 14 giugno del 2008.

All’udienza ha voluto esserci anche Domenica Ferrulli, figlia di Michele, morto per arresto cardiaco a Milano, mentre veniva arrestato.