Cronaca Italia

Giuseppina Mittino scomparsa dal 9/02: suo cadavere ritrovato a Sesto (Mi)

Giuseppina Mittino

Giuseppina Mittino

MILANO – Era il 9 febbraio quando Giuseppina Mittino, casalinga di 56 anni, si era dalla sua casa a Monza, lasciando un biglietto al marito in cui annunciava l’intenzione di uccidersi. Dopo quasi un mese, lunedì 3 marzo, il fiume Lambro ha restituito il suo cadavere, all’altezza di Sesto San Giovanni, Milano.

Suo infatti è il corpo affiorato dalle acque, in via Parpagliona, nei pressi di una cava dismessa. I famigliari hanno identificato il cadavere grazie ad un anello che la donna portava al dito.

Pinuccia, così la chiamavano, era uscita di casa la mattina di una domenica di febbraio indossando solo il pigiama. Il suo corpo è stato ritrovato intorno alle 14 di lunedì 3 marzo, da una squadra dei vigili del fuoco in servizio di ricognizione con un elicottero. Erano alla ricerca di un uomo scomparso da Cologno Monzese sabato scorso, ma si sono imbattuti nel cadavere della Mittino.

To Top