Giustizia, Davigo: “Troppe condanne ai giudici”

Pubblicato il 26 novembre 2010 18:08 | Ultimo aggiornamento: 26 novembre 2010 21:02

”Tra poco tutti noi giudici saremo pregiudicati disciplinarmente, e già abbiamo il più alto tasse di condanne del Consiglio d’Europa. Questo grazie agli effetti della riforma Castelli che ha, in pratica, resa obbligatoria l’azione disciplinare intasando di procedimenti la Procura della Cassazione”. Il grido d’allarme è stato lanciato dal consigliere di Cassazione Piercamillo Davigo, ex pm del pull mani pulite, nel suo intervento al 30/mo congresso dell’Associazione nazionale magistrati, al Teatro Capranica.

”Nei guai finiscono quasi sempre i magistrati che lavorano di più – ha aggiunto Davigo – mentre quelli più lavativi non subiscono alcuna conseguenza, e questo è un altro effetto negativo della eccessiva burocratizzazione delle norme che regolamentano l’azione disciplinare”. L’intervento di Davigo è stato molto applaudito dalla platea dell’Anm nella sottolineatura dell’eccessività del numero dei procedimenti disciplinari.