Gli ritirano la patente, meccanico si uccide a Zugliano (Vicenza)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 febbraio 2014 21:05 | Ultimo aggiornamento: 13 febbraio 2014 21:05
Gli ritirano la patente, meccanico si uccide a Zugliano (Vicenza)

Gli ritirano la patente, meccanico si uccide a Zugliano (Vicenza)

VICENZA – E’ stato probabilmente il ritiro della patente, indispensabile per il suo lavoro di meccanico, a spingere un uomo di 31 anni a togliersi la vita con il monossido di carbonio. La tragedia è avvenuta giovedì 13 febbraio a Zugliano (Vicenza), dove il giovane abitava con i genitori.

Per farla finita il vicentino ha utilizzato un tubo in plastica collegato allo scappamento della sua auto. A trovarlo il padre, che si era messo a cercarlo dopo che non aveva fatto ritorno a casa: una volta trovato il figlio esanime sul suo posto di guida l’allarme alle forze dell’ordine è stato immediato, ma per il meccanico non c’era più nulla da fare.

Nella tarda serata di mercoledì, poche ore prima di compiere il gesto, l’uomo aveva postato nella sua pagina Facebook un messaggio, con poche parole e una canzone, a cui lui era legato, dedicata agli amici. Un ultimo saluto che nessuno ha saputo interpretare nel modo giusto e che ora ha gettato nello sconforto gli stessi amici, che si rimproverano di non aver colto quel “messaggio disperato”.