Gli rubano motorino 30 anni fa: polizia lo ritrova e glielo restituisce

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 luglio 2015 14:18 | Ultimo aggiornamento: 16 luglio 2015 14:18
Gli rubano motorino 30 anni fa: polizia lo ritrova e glielo restituisce

Gli rubano motorino 30 anni fa: polizia lo ritrova e glielo restituisce

NOVARA – Un vecchio motorino Garelli rubato 30 anni fa è stato ritrovato dalla polstrada nascosto su un’auto diretta in Francia e fermata al casello di Romagnano Sesia, in provincia di Novara. Il motorino è stato restituito al proprietario, Pietro Pozzi, a cui era stato rubato a Cologno Monzese nel 1985.

Roberto Lodigiani su La Stampa raccoglie la testimonianza di Pietro, rimasto incredulo quando la polizia lo ha contattato per dirgli di aver ritrovato il Garelli che il padre gli aveva regalato:

“«All’inizio ho pensato a uno scherzo. – dice Pietro Pozzi -. Quando mi hanno spedito la foto via Whatsapp, però, ho riconosciuto il mio “garellino”. Pazzesco». Il ciclomotore è riapparso stipato nel vano di carico di un monovolume fermato per un controllo dagli agenti di pattuglia al casello di Romagnano Sesia, sull’autostrada A26 nel pomeriggio di martedì 14 luglio. Al volante del veicolo c’era M.M., un cittadino francese originario del Marocco, di 39 anni, proveniente dal varesotto e diretto in Francia. Tra la grande quantità di oggetti impilati nel bagagliaio della vettura, non è passato inosservato il Garelli che pur essendo d’antan, era in ottime condizioni.

«Ora che l’ho ritrovato lo terrò come una reliquia, in ricordo di mio padre, mancato tre anni fa. – dice Pietro che oggi ha 50 anni e vive a Montesiro, in Brianza, dove lavora come autista e come tecnico audio per una compagnia teatrale -. Grazie agli agenti della polizia stradale per aver dato un lieto fine a una delle più cocenti delusioni vissute in quegli anni: restai molto male quando trovai la catena antifurto tagliata e del Garelli più nessuna traccia».

Il cittadino francese non ha saputo spiegare come mai il Garelli fosse a bordo dell’auto che guidava. L’uomo è stato denunciato a piede libero per ricettazione mentre il monovolume è stato sequestrato poiché privo di copertura assicurativa”.