Delitto Gloria Rosboch: assolta la madre di Gabriele Defilippi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 giugno 2018 11:10 | Ultimo aggiornamento: 20 giugno 2018 11:10
Delitto Gloria Rosboch: assolta la madre di Gabriele Defilippi

Delitto Gloria Rosboch: assolta la madre di Gabriele Defilippi

ROMA – Caterina Abbattista, la madre di Gabriele Defilippi, condannato a 30 anni per l’omicidio dell’insegnante Gloria Rosboch, è stata assolta dall’accusa di concorso in omicidio e condannata, a 14 mesi, per la truffa ai danni della vittima. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] E’ la sentenza emessa oggi pomeriggio dal tribunale di Ivrea. Il pm Giuseppe Ferrando aveva chiesto la condanna a 16 anni. Secondo l’accusa, la donna, oltre a sapere della truffa ai danni dell’insegnante, era a conoscenza dei propositi omicidi del figlio e non avrebbe fatto nulla per fermarlo.

“Leggeremo le motivazioni della sentenza per l’eventuale ricorso in appello. Visto l’esito, nonostante sia stato riconosciuto il reato di truffa, resta l’amaro in bocca”. E’ il commento del procuratore capo di Ivrea, Giuseppe Ferrando.

Il tribunale ha invece ritenuto che la donna sia colpevole, e l’ha quindi condannata a 14 mesi di carcere, solo per la truffa dei 187 mila euro, il denaro cioè che era stato preso a Gloria da Gabriele con l’inganno, promettendole di poter andare a vivere insieme in Costa Azzurra. Nonostante il divario d’età, la professoressa aveva creduto alle promesse d’amore di Gabriele, ventenne, fino a quando, dopo avergli consegnato il denaro in una valigetta, il giovane era sparito, lasciandola sola e disperata. Caterina Abbattista aveva più volte coperto suo figlio, dicendo a Gloria che suo figlio era a Milano, ed era irrintracciabile. Quando l’insegnante aveva capito di essere stata raggirata, si era rivolta all’avvocato Stefano Caniglia per sporgere denuncia per truffa. (Sarah MartinenghiRepubblica.it)