Gole del Raganello: elenco delle 10 vittime, tutti i nomi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 agosto 2018 13:31 | Ultimo aggiornamento: 21 agosto 2018 13:49
Gole del Raganello: elenco delle 10 vittime, tutti i nomi dei morti

Gole del Raganello: elenco delle 10 vittime, tutti i nomi (foto Ansa)

COSENZA – Come ogni tragedia, anche quella delle Gole del Raganello ha il suo triste esempio di vittime. In attesa che vengano tutti identificati, ecco i primi nomi diffusi in maniera ufficiosa: 1 Paola Romagnoli, Bergamo, 1963, ricercatrice universitaria. 2 Antonio de Rasis, 1986, Trebisacce (Cosenza) 3 Gianfranco Fumarola, 1975, Martina Franca (Taranto) 4 Maria Immacolata Marrazzo, 1975, Ercolano (Napoli) 5 Carmela Tammaro, 1977, Napoli 6 Antonio Santopaolo, 1974, Napoli 7 Miriam Mezzolla, 1991, Taranto 8 Carlo Maurici, 1983, Roma 9 Valentina Venditti, 1984, Roma 10 Claudia Giampietro, 1987, Conversano (Bari) [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play].

Morta una donna di Torre del Greco, Immacolata Marrazzo, mentre il marito, Giovanni Sarnataro, e i due figli Marco e Angela, sono stati salvati e sono tuttora ricoverati.

Carmen Tammaro e Antonio Santopaolo, una coppia di Qualiano, in provincia di Napoli: i due erano in vacanza con le loro figliolette di 10 e 12 anni, che sono state salvate e resteranno orfane.

A dare la notizia della loro scomparsa il sindaco Raffaele De Leonardis su Facebook: “Esprimo, a nome mio e di tutta l’amministrazione qualianese, il più profondo cordoglio per le vittime e la vicinanza alle loro famiglie, con cui ci siamo già messi in contatto per assicurare tutto il supporto morale e materiale di cui ci sarà bisogno. Annuncio che, al ritorno delle salme dopo gli esami autoptici, verrà indetto un giorno di lutto cittadino. Tutta la comunità di Qualiano, profondamente commossa, si stringe al dolore delle famiglie”.

Tra le prime vittime identificate c’è Antonio De Rasis, 32 anni, volontario della Protezione civile: il suo zaino è stato trovato a valle, a vari chilometri di distanza dal luogo del dramma. Da volontario era stato tra coloro che erano intervenuti dopo la valanga all’hotel Rigopiano in Abruzzo.