Gomorra, l’attore Salvatore Russo arrestato. L’accusa: “Spacciava tra i palazzi di Scampia”

di redazione Blitz
Pubblicato il 13 marzo 2018 21:05 | Ultimo aggiornamento: 13 marzo 2018 21:06
Gomorra, l'attore Salvatore Russo arrestato. L'accusa: "Spacciava tra i palazzi di Scampia"

Gomorra, l’attore Salvatore Russo arrestato. L’accusa: “Spacciava tra i palazzi di Scampia”

NAPOLI – Retata dei carabinieri a Napoli, nell’ambito delle indagini sullo spaccio di droga tra i palazzi del Lotto P di Scampia, noto anche come Case dei puffi. Tra i 9 finiti in manette c’è anche un attore del film Gomorra di Matteo Garrone: si tratta di Salvatore Russo, detto Totoriello.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela

L’attore, 55 anni, nel film del 2008 tratto dall’omonimo romanzo di Roberto Saviano, interpretava un affiliato della camorra che addestrava le future vedette sparando contro il giubbotto antiproiettile che indossavano, testando così il loro coraggio.

Già a novembre 2016 nel corso di un blitz dei Carabinieri sempre nelle Case dei puffì, Russo era finito in manette, colto in flagranza mentre fungeva da vedetta ordinando i tossicodipendenti in attesa per l’acquisto delle dosi di eroina o cocaina.

Le indagini che hanno portato ai provvedimenti cautelari emessi oggi dal gip di Napoli, avrebbero scoperchiato una struttura criminale dedita all’approvvigionamento, alla gestione e alla vendita di stupefacenti che reclutava corrieri, spacciatori e soggetti incaricati della sola detenzione della droga da smerciare al dettaglio.