Il reddito del ministro sul web: trasparenza e credibilità per Monti

Pubblicato il 21 Novembre 2011 13:45 | Ultimo aggiornamento: 21 Novembre 2011 13:45

Il primo Consiglio dei Ministri del Governo Monti (LaPresse)

ROMA – I redditi dei ministri finiranno sul web. La decisione del governo di Mario Monti è arrivata. Come Gran Bretagna, Usa e Germania i cittadini potranno conoscere redditi, interessi patrimoniali e rapporti professionali dei propri ministri semplicemente accendendo ad internet. La misura, suggerita dal Corriere della Sera, permetterà la determinazione di eventuali conflitti d’interesse per coloro che sono al governo.

Il governo Monti punta dunque sulla credibilità e la trasparenza dei conti pubblici è il primo passo da compiere. Sergio Rizzo spiega su il Corriere della Sera che sebbene incoraggiante l’atteggiamento del governo, altri passi importanti sono da compiere. Oltre ai redditi dei ministri, dovrebbe essere trasparente anche l’assegnazione degli incarichi collaterali. Una decisione che sarà applicata a governi presenti e futuri e che consegnerà ai cittadini uno strumento fondamentale di democrazia.