Grande Fratello, Filippo Contri denunciato da animalisti Aidaa: rischia indagine

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 giugno 2018 7:00 | Ultimo aggiornamento: 28 giugno 2018 20:55
Filippo Contri rischia indagine dopo denuncia animalisti Aidaa

Grande Fratello, Filippo Contri denunciato da animalisti: rischia indagine

ROMA – Ancora guai per Filippo Contri, il concorrente del Grande Fratello 2018, che in diretta televisiva ha sostenuto di aver tagliato le orecchie e la coda del suo cane dobermann e di averlo educato “a calci”. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] L’associazione animalista Aidaa infatti lo ha denunciato e tra pochi giorni il presidente, Lorenzo Croce, sarà sentito dalle forze dell’ordine sulla vicenda.

Tutto era iniziato lo scorso 18 maggio quando Contri, parlando con gli altri inquilini della casa, aveva sostenuto di aver praticato il taglio di orecchie e coda del suo cane, un dobermann, e aveva dichiarato di averlo preso a calci, perché “i cani vanno educati così”. Parole che hanno scatenato la reazione dell’associazione animalista Aidaa, che prima ha chiesto il sequestro dell’animale e poi ha denunciato Contri per maltrattamenti. Ora in una nota l’associazione annuncia:

“Tra pochi giorni il presidente nazionale di AIDAA Lorenzo Croce sarà sentito dalle forze dell’ordine in merito alla denuncia contro l’ex concorrente del grande fratello Filippo Contri DENUNCIATO lo scorso 18 maggio dallo stesso Croce per il reato di maltrattamento di animali ai sensi dell’articolo 544 del codice penale per aver dichiarato durante la trasmissione di aver provveduto al “taglio delle orecchie e della coda” del suo doberman e che a suo dire: “i cani vanno educati a calci”. La questione fece sollevare gli animalisti di tutta Italia e portò appunto alla denuncia contro il concorrente che però non venne squalificato”.