Grasso contro De Magistris: “Deve dimettersi”. Lui: “Via i giudici”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 settembre 2014 12:15 | Ultimo aggiornamento: 26 settembre 2014 12:16
Grasso contro De Magistris: "Deve dimettersi". Lui: "Via i giudici"

Luigi De Magistris (Foto LaPresse)

ROMA – “Luigi De Magistris deve dimettersi, la legge Severino va applicata”. Queste le parole di Pietro Grasso, presidente del Senato, che ha attaccato il sindaco di Napoli dopo la condanna ad un anno per abuso d’ufficio nel caso Why Not. De Magistris ha replicato duramente: “Si dimettano i giudici, io posso andare avanti fino al 2016”.

Grasso, in visita a Napoli per l’inaugurazione della sede della Fondazione Quartieri Spagnoli la mattina del 26 settembre, ha dichiarato:

“La legge Severino è una legge che va applicata, è stata già applicata anche ad altri sindaci. Penso sia inevitabile che sia applicata. Poi naturalmente ci sarà il seguito dell’appello, dell’impugnazione che potrà eventualmente dare un contorno definitivo alla vicenda”.

Il presidente del Senato parla di “dimissioni inevitabili”:

“De Magistris valuterà al meglio la situazione. Sa benissimo che se non lo dovesse fare ci sarebbe comunque un provvedimento da parte del Prefetto non appena si renderà esecutiva oppure si depositerà la motivazione”.

De Magistris ha risposto duramente all’attacco:

“Vorrebbero applicare per me la sospensione breve, in base alla legge Severino, un ex ministro della Giustizia che guarda caso è difensore della mia controparte nel processo a Roma. E la norma è stata approvata mentre il processo era in corso. Mi chiedono di dimettermi per questa condanna, ma guardandosi allo specchio e provando vergogna devono dimettersi quei giudici. Sono fiducioso che questa esperienza di governo possa andare avanti fino al 2016”.

E poi ha aggiunto riferendosi al caso Why Not:

“Siamo di fronte a uno Stato profondamente corrotto. Le istituzioni sapranno riparare a queste violazioni di legge”.