Gratta e vinci per corrompere carabinieri. Arrestato, ma biglietto era vincente

di redazione Blitz
Pubblicato il 25 settembre 2014 12:19 | Ultimo aggiornamento: 25 settembre 2014 12:19
Gratta e vinci per corrompere carabinieri. Arrestato, ma biglietto era vincente

Gratta e vinci per corrompere carabinieri. Arrestato, ma biglietto era vincente

NAPOLI – Ha offerto un “gratta e vinci ai carabinieri sperando così di non farsi fare la multa. Ma oltre a farsi arrestare è arrivata la beffa: quel biglietto, usato per cercare di corrompere gli agenti, era in realtà fortunato: mille euro di vincita ora sotto sequestro dei carabinieri di Napoli.

E’ accaduto mercoledì sera a Napoli: l’uomo, un cinese di 42 anni di nome Zhang Mingdong, è stato fermato dai carabinieri in via Gianturco alla guida della sua Renault. Il commerciante, residente a Marcianise, in provincia di Caserta, non indossava la cintura e circolava senza assicurazione e revisione. Per questo ha cercato di evitare la multa offrendo ai carabinieri 40 euro in contanti e il biglietto della lotteria.

Sia i soldi che il gratta e vinci sono stati sequestrati insieme alla somma di 4500 euro trovata nel cruscotto dell’auto e della quale il 42enne non ha saputo rendere conto. Il cinese si trova ora in carcere e dovrà rispondere dell’accusa di corruzione.