Cronaca Italia

Gratta&Vinci da 10 mila euro, il vincitore non può incassarlo è senza codice fiscale

Vince 10 mila euro con un Gratta&Vinci ma non può incassare la vincita perché sprovvisto di codice fiscale. E’ successo giovedì pomeriggio a Massarosa ad un ragazzo russo che ha acquistato un biglietto del Megamiliardario al bar tabacchi ‘Montramito’ sulla via Sarzanese. Grattando ha trovato la combinazione vincente da 10 mila euro ma poco dopo ha scoperto che la banca non poteva pagargli la vincita.

A raccontare l’episodio il signor Ennio Verniani, titolare della ricevitoria. ”Il ragazzo – afferma Verniani – ha comprato un Gratta&vinci e ci ha mostrato la vincita. Così, come da routine, abbiamo comunicato i dati che ci chiede in questi casi la Lottomatica, ossia le generalità del vincitore che abbiamo tratto dal suo passoporto”.

Il russo è uscito dalla tabaccheria ”e si è diretto alla Banca Intesa di Viareggio per incassare la somma. La banca – racconta ancora il signor Ennio Verniani – gli ha chiesto il codice fiscale. Ma lui, non essendo italiano, non può averlo. Un suo amico ha provato ad incassare la cifra ma anche questo non è stato possibile, perché ormai la vincita era registrata a suo nome. Così è tornato da noi a chiederci aiuto. Ci siamo rivolti all’associazione dei tabaccai, ma per ora non sappiamo cosa fare”.

To Top