Greta Beccaglia, parla Natascia Bigelli compagna del tifoso dell’Empoli: “Andrea è solo un simpatico burlone”

di Daniela Lauria
Pubblicato il 2 Dicembre 2021 17:11 | Ultimo aggiornamento: 2 Dicembre 2021 17:12
Greta Beccaglia, parla Natascia Bigelli compagna del tifoso dell'Empoli: "Andrea è un simpatico burlone"

Greta Beccaglia, parla Natascia Bigelli compagna del tifoso dell’Empoli: “Andrea è un simpatico burlone”

“Un simpatico burlone”: così Natascia Bigelli definisce il suo compagno Andrea Serrani. Lui è il tifoso dell’Empoli finito nella bufera per aver palpeggiato in diretta tv il fondoschiena della giornalista Greta Beccaglia. Gesto che gli è valso un Daspo di 3 anni dallo stadio oltre all’accusa di molestie di cui dovrà rispondere nelle opportune sedi.

In una intervista a Il Resto del Carlino, Natascia Bigelli difende il compagno e minimizza la molestia da lui perpetrata a una “simpatica burla”, perché a suo dire Serrani sarebbe una persona molto diversa da quella che abbiamo visto in video.

Andrea Serrani difeso dalla compagna Natascia Bigelli

“Andry è un grand’uomo, un papà speciale, un amico di tutti”, dice Natascia Bigelli che al suo fianco vede un uomo “dolce ed è un coccolone rispettoso, sempre presente nelle difficoltà di chi ha vicino”.

Nonostante il suo gesto abbia travolto nella bufera l’intera famiglia Natascia Bigelli ci tiene a restituire di lui un altro ritratto. “Ci facciamo forza a vicenda per quello che ci sta capitando – dice – Siamo su tutte le TV e i giornali. Andrea sia nella vita privata che fuori con le persone che lo conoscono da sempre è disponibile a dare una mano quando qualcuno ne ha bisogno”.

E ancora: “Lui è sempre pronto a difendere gli altri come ben sanno gli amici che gli vogliono bene. Lui riesce a farti sorridere nei momenti bui. È un uomo molto presente e con un cuore enorme”.

Senza alcun accenno di biasimo o di scuse, Natascia Bigelli conclude: “Che quella cosa non si fa lo sappiamo. Ma far passare Andrea da maniaco e violentatore è un fatto che ammazza l’anima”.

“Le amiche e gli amici di Andrea”, il gruppo su Facebook

Non soltanto la sua compagna si è spesa in difesa di Andrea Serrani. Decine di concittadini si sono addirittura riuniti in un gruppo su Facebook intitolato “Le amiche e gli amici di Andrea“. Circa 750 persone che lo scagionano così:

“Noi che conosciamo veramente Andrea, possiamo dire che è stato superficiale ma non certo un mostro. Ha agito di impulso, inconsapevole di ciò che avrebbe provocato ma sicuramente non con l’intento di offendere, umiliare o violentare una donna. Noi siamo qui per dare voce ad un uomo che ha sbagliato ma che è pronto a chiedere scusa, a pagare per quel che ha fatto ma che merita di riappropriarsi della sua vita e della sua dignità di uomo, padre e lavoratore”.