Grilli risponde a Zingales: “No consulenze a Finmeccanica per la mia ex moglie”

Pubblicato il 4 ottobre 2012 1:18 | Ultimo aggiornamento: 4 ottobre 2012 1:28
Vittorio Grilli

Vittorio Grilli (LaPresse)

ROMA – “Finmeccanica non ha mai affidato consulenze alla mia ex-moglie”. Vittorio Grilli, ministro dell’Economia, ha risposto così all’articolo di Luigi Zingales del 2 ottobre. L’articolo di Zingales si riferisce a fatti che sarebbero accaduti quando Grilli era direttore generale del Tesoro e in quella vesta ”di fatto nominava i vertici di Finmeccanica”. Ma il ministro difende la ex moglie Lisa Lowenstein.

Sul Sole 24 Ore Zingales ha scritto:

“In Svizzeral’ottimo governatore Philipp Hildebrand di e’ dimesso perché la moglie (a sua insaputa) aveva effettuato una compravendita di dollari che di poteva configurare come un abuso di informazione privilegiata del marito. Perché in Italia dovrebbe essere diverso?”.

Grilli ha dichiarato: “Alla signora Lowenstein non è mai stata affidata alcuna consulenza da parte di Finmeccanica. Smentite altrettanto perentorie in merito sono arrivate da Finmeccanica stessa e da Fata, società partecipata dal gruppo. A queste inequivocabili smentite, posso solo aggiungere che mai ho chiesto o sollecitato qualsivoglia tipo di intervento a favore di Lisa Lowenstein a dirigenti di Finmeccanica”.