Grosseto, “la negra ce le busca”: non era razzismo, erano rivali in amore

Pubblicato il 21 Febbraio 2013 15:01 | Ultimo aggiornamento: 21 Febbraio 2013 15:02
Grosseto, "la negra ce le busca": non era razzismo, erano rivali in amore

Un frammento del filmato

GROSSETO – Grosseto, non era un’aggressione razzista ma un regolamento di conti tra rivali d’amore. La ragazza mulatta picchiata da alcune coetanee (“La negra ce le busca” aveva spopolato sul web) ha spiegato il vero motivo dell’accaduto.

La ragazzina, scrive Marco Gasparetti sul Corriere della Sera, è un’italocubana di 14 anni. Mulatta, ma più “chiara” che “scura”.

La ragazza, interrogata dalla Squadra Mobile di Grosseto, avrebbe detto di essere stata aggredita per motivi sentimentali, non razziali.

Il video, apparso su Youtube il 17 febbraio, è stato rimosso due giorni dopo: nel filmato si vedevano delle ragazzine aggredire la vittima all’urlo di “la negra ce le busca”.