Grotte (Agrigento), Roberto Chiarenza ucciso a coltellate, fermato il fratello

di Alessandro Avico
Pubblicato il 8 Aprile 2020 12:24 | Ultimo aggiornamento: 8 Aprile 2020 12:28
Grotte (Agrigenzo), Roberto Chiarenza ucciso a coltellate, fermato il fratello

Grotte (Agrigenzo), Roberto Chiarenza ucciso a coltellate, fermato il fratello (Foto Ansa)

GROTTE (AGRIGENTO) – Roberto Chiarenza, 56 anni, tabaccaio di Grotte (Agrigenzo), è stato ucciso a coltellate mercoledì mattina davanti all’uscio della sua abitazione in via Orsini. I carabinieri hanno già fermato il fratello della vittima, Pietro Chiarenza, 64 anni, ritenuto responsabile dell’omicidio.

Gli investigatori, coordinati dal sostituto procuratore di Agrigento Cecilia Baravelli, stanno ricostruendo la dinamica e il movente dell’omicidio che sarebbe legato a vecchi rancori fra i due fratelli.

Sul posto anche un sopralluogo della sezione Investigazioni Scientifiche del comando provinciale di Agrigento. Pare che fra i due fratelli i rapporti fossero in crisi da tempo. I fratelli vivevano nella stessa palazzina sopra il negozio di tabacchi. Il presunto omicida è rimasto ferito ad un occhio. (Fonti Ansa e Agrigento News).