Guardia Costiera italiana con 135 migranti bloccata davanti al porto di Catania

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Luglio 2019 18:28 | Ultimo aggiornamento: 27 Luglio 2019 18:28
guardia costiera migranti

Un’imbarcazione della guardia costiera (Foto Ansa)

ROMA – La nave “Gregoretti” della Guardia Costiera italiana, che ha a bordo 135 migranti soccorsi in mare, è ferma davanti al Porto di Catania in attesa di indicazioni precise da parte del ministero dell’Interno. Le unità della Guardia Costiera di Catania stanno dando opportuna assistenza alle necessità delle persone presenti a bordo. La nave è in attesa che dal Viminale arrivino disposizioni sull’eventuale porto di sbarco.

Nella giornata di venerdì il ministro dell’Interno Matteo Salvini aveva ribadito che nessuno sbarcherà se da parte della Commissione europea non ci sarà una presa in carico dei migranti salvati. Bruxelles ha annunciato l’intenzione di contattare gli Stati dell’Unione europea per raccogliere disponibilità. Ma, al momento, la situazione non si sblocca.

I migranti sono stati salvati il 25 luglio da un peschereccio e trasferiti nella barca della Guardia Costiera italiana, la Gregoretti. Il ministro Salvini ha negato l’approdo a Lampedusa e ha dichiarato: “Ho dato disposizione che non venga assegnato nessun porto prima che ci sia sulla carta una redistribuzione in tutta Europa di tutti i 140 migranti a bordo”. 

Il governo, ha spiegato il Viminale, “ha ufficialmente interpellato la Commissione europea affinché coordini le operazioni di ricollocazione degli immigrati che attualmente sono a bordo di una nave della Guardia Costiera italiana. Si tratta di 135 persone. In attesa di risposte ufficiali, non è stato indicato alcun porto di sbarco”. (Fonte Ansa).